Connettiti con noi

Business

Rai sotto inchiesta per diritti film

I reati ipotizzabili vanno dall’evasione fiscale alla truffa, al falso in atto pubblico

La Procura di Roma sta verificando la regolarità della procedure dal 2003 a oggi nella vendita di film alla Rai a prezzi gonfiati per evadere le imposte. Il tribunale dovrà verificare in base a quali criteri i dirigenti di viale Mazzini abbiano autorizzato i pagamenti. I reati ipotizzabili vanno dall’evasione fiscale alla truffa, al falso in atto pubblico. La Guardia di Finanza è in azione negli uffici della Rai per accertare quali costi siano stati iscritti a bilancio e che fine abbia fatto il denaro ottenuto grazie alle sovrafatturazioni. I pm che hanno aperto l’indagine sono gli stessi che si sono occupati dell’indagine sui diritti tv pagati da Mediatrade.