Connettiti con noi

Business

Microsoft presenta il nuovo Outlook, cambia il dominio per le e-mail

Addio Hotmail, per Redmond il futuro per i servizi legati alla posta elettronica si chiama Outlook.com e si pronuncia in vari modi: webmail, agenda social, social network, web app gratuite, potente antispam, sicurezza della privacy e nuovi strumenti per gli utenti avanzati

Per molti anni è stato il dominio che ha connesso il mondo tramite posta elettronica e la messaggistica istantanea (vedi Messenger) ma oggi il principale competitor di Google è pronto a dire addio a Hotmail. Nessuna lacrima sarà però versata: Microsoft saluta il dominio che l’ha resa famosa un po’ ovunque per superare se stessa e i rivali lanciando Outllook.com, un nuovo e moderno servizio di posta elettronica personale che non farà certo rimpiangere la vecchia casella di posta (che comunque rimarrà attiva con la possibilità di accedervi tramite le stesse credenziali di sempre) nemmeno ai più affezionati. Il nuovo dominio Microsoft promette infatti un’esperienza innovativa per tutti i browser e i dispositivi: un’interfaccia essenziale e intuitiva con una riduzione dello spazio occupato dall’intestazione del 60% (in modo da rendere visibile il 30% in più dei messaggi nella Inbox), senza pubblicità né invasivi box di ricerca. Grazie a Metro, l’interfaccia utente composta da finestre “connesse” e interattive, Outlook.com permetterà la connessione a Facebook, Twitter, LinkedIn, Google, e presto anche con Skype, per avere una lista di contatti sempre aggiornata e collegata ai tutti i social network in cui l’utente è iscritto e per consentire il collegamento diretto con amici e colleghi tramite post, chat, videochiamate o cinguettii.Il nuovo servizio includerà le Office Web App gratuite (Word, Excel, PowerPoint e OneNote) così come SkyDrive offrendo quindi uno spazio di archiviazione sempre disponibile via cloud e la possibilità di modificare i documenti direttamente dalla posta. Oltre allo storage virtualmente illimitato, il nuovo dominio offrirà protezione dallo spam e una serie di altre protezioni per la sicurezza della privacy. Per ora è stata lanciata solo la preview di Outlook.com ma a breve la rivoluzione della posta elettronica conterà molti account, visto che sono un miliardo quelli a cui punta l’ambizioso progetto di Microsoft in tutto il mondo.