Netflix chiude il servizio dvd. Cresce il fatturato nel trimestre

Dopo 25 anni di attività, la società americana chiude il business dvd. Dopo aver archiviato il primo trimestre 2023 a 8,16 miliardi di dollari, si prevede un’ulteriore crescita nei prossimi tre mesi

Netflix-dvd

Addio al business dvd targato Netflix. Dopo 25 anni di attività, la società americana ha deciso di chiudere il servizio di invio di dvd per posta. Gli ultimi pacchetti, si precisa in una nota del Co-Ceo Ted Sarandos, saranno spediti entro il 29 settembre. “Il nostro obiettivo”, ha spiegato il manager, “è sempre stato quello di fornire il migliore servizio ai nostri membri, ma il business dvd continua a contrarsi ed è diventato sempre più difficile”.

Netflix-Dvd-Business

I numeri del business dvd targato Netflix (fonte: about.netflix.com)

Netflix: i ricavi del primo trimestre 2023

Contestualmente, Netflix ha chiuso il primo trimestre 2023 con ricavi e utile operativo in linea con le previsioni. Il fatturato ammonta a 8,16 miliardi di dollari, per un incremento del 3,7% anno su anno. Il reddito operativo è di 1,17 miliardi (1,9 miliardi nel primo trimestre 2022).

In particolare, l’area Emea vede ricavi in flessione del 2% anno su anno (2,5 miliardi). Crescono invece i ricavi nell’area Ucan (+8%, 3,6 miliardi), Latam (+7%, un miliardo) e Apac (+2%, 934 milioni). Gli abbonati complessivi raggiungono quota 232,5 milioni, per una crescita del 4,9% anno su anno. La crescita nel trimestre è di 1,75 milioni. Gli abbonati dell’area Ucan sono pari a 74,4 milioni, mentre ammontano a 77,37milioni quelli dell’area Emea. L’area Latam vede 41,25 milioni di abbonati e l’area Apac 39,48 milioni).

Le previsioni per il secondo trimestre vedono ricavi pari a 8,24 miliardi (+3,4% anno su anno) e un reddito operativo di 1,5 miliardi.

Come va la raccolta pubblicitaria di Netflix

Nessun accenno al ruolo della raccolta pubblicitaria nei risultati nel gruppo, se non generiche previsioni di crescita e soddisfazione per i risultati ottenuti finora. Negli Usa, infatti, il piano con pubblicità ha raggiunto un ricavo medio mensile (pubblicità e abbonamenti) maggiore rispetto al piano standard. Il piano con pubblicità copre circa il 95% dei contenuti a livello globale (“in base alle visualizzazioni”) rispetto ai piani senza pubblicità.

Netflix ha annunciato il lancio di un marketplace per la pubblicità programmatica per consentire ulteriori opzioni di acquisto degli spazia attraverso la piattaforma di vendita di Microsoft. A partire da Canada e Spagna, il piano con pubblicità permetterà ora due streaming in contemporanea e qualità video a 1080p (ora è 720p).

© Riproduzione riservata