Connettiti con noi

Media

Dazn, l’abbonamento sarà più caro: fino a 90 euro in più l’anno

Pubblicate le nuove tariffe sul sito, mentre gli utenti saranno avvisati via mail solo in prossimità della scadenza del piano selezionato. Udicon: “Aumenti ingiustificati”

architecture-alternativo Credits: Photo by Emmanuele Ciancaglini/Ciancaphoto Studio/Getty Images

Nuovo aumento di prezzo per l’abbonamento a Dazn. A distanza di pochi mesi dai nuovi piani tariffari presentati dalla piattaforma di streaming sportiva – che, tra gli altri, si è aggiudicata i diritti per la trasmissione delle partite della Serie A di calcio fino al 2029 – a partire da questo mese gli utenti che sceglieranno di rinnovare il proprio abbonamento dovranno far fronte a tariffe più care anche del 20%.

Da Start a Plus: i nuovi prezzi di Dazn

Non tutti gli utenti sono già stati informati degli aumenti: la comunicazione arriverà via e-mail agli abbonati solo in prossimità della scadenza del proprio piano tariffario (ad esempio, chi ha selezionato un piano annuale lo scorso agosto, non ha ancora ricevuto comunicazione).

A essere ritoccati maggiormente sono i piani Standard (il più venduto) e Plus. Ecco le nuove tariffe coi relativi incrementi.

Abbonamento Start

  • Abbonamento mensile: 14,99 euro
  • Piano annuale con pagamento dilazionato: 143,88 euro (11,99 euro al mese)
  • Annuale, pagamento in un’unica soluzione: 99 euro (8,25 euro al mese)

L’aumento per questo piano è di 1 euro per il piano mensile e di 10 euro per l’aumento annuale

Abbonamento Standard

  • Mensile: 40,99 euro
  • Annuale con pagamento dilazionato: 419,88 euro (34,99 euro al mese)
  • Annuale, pagamento in un’unica soluzione: 359 euro (29,9 euro al mese)

L’aumento per questo piano è di 60 euro per l’aumento annuale (non dilazionato)

Abbonamento Plus

  • Mensile: 59,99 euro
  • Annuale con pagamento dilazionato: 599,88 euro (49,99 euro al mese)
  • Annuale, pagamento in un’unica soluzione: 539 euro (44,9 euro al mese)

L’aumento per questo piano è di 4 euro per il piano mensile e di 90 euro per l’aumento annuale

“Aumenti ingiustificati”

Non si sono fatte attendere le proteste da parte degli utenti e delle associazioni per la difesa dei consumatori. “È con estrema delusione che apprendiamo dell’aumento dei prezzi degli abbonamenti da parte di Dazn”, ha commentato Martina Donini, presidente nazionale di Udicon (Unione per la Difesa dei Consumatori) che sottolinea come sia la seconda volta nell’arco di pochi mesi che l’azienda decida di aumentare i costi.

“Sinceramente ci aspettavamo maggiore attenzione alle esigenze dei tifosi di calcio nel miglioramento dei servizi offerti. Invece, al contrario, assistiamo a ulteriori aumenti che appaiono ancora una volta ingiustificati. I consumatori non possono essere trattati come semplici portafogli da svuotare. È ingiusto aumentare i prezzi senza offrire valore aggiunto in cambio. Chiediamo a Dazn di rivalutare queste decisioni e prendere in considerazione l’impatto diretto che i rincari avranno sulle comunità di tifosi in un periodo di incertezza economica”.