Connettiti con noi

Marketing

Illycaffè main sponsor della Biennale Arte di Venezia

L’azienda triestina rinnova il sostegno all’esposizione internazionale in programma dal prossimo 20 aprile. Novità di quest’anno una illy Art Collection firmata da artisti emergenti latino-americani

architecture-alternativo L'amministratore delegato di illycaffè, Cristina Scocchia

Illycaffè rinnova il sostegno alla Biennale Arte di Venezia, quest’anno intitolata Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere, che aprirà le porte al grande pubblico il prossimo 20 aprile. Una collaborazione nata nel 2003 dalla volontà di ricercare e promuovere il bello attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea al fianco di una tra le più prestigiose manifestazioni d’arte a livello mondiale.

La nuova illy Art Collection alla Biennale Arte di Venezia

Anche per questa edizione il sodalizio si arricchisce di una nuova illy Art Collection firmata da artisti emergenti latino-americani che il curatore di Biennale Arte 2024 Adriano Pedrosa ha scelto fra quelli che espongono all’interno della mostra, offrendo loro un’ulteriore concreta opportunità di visibilità e di crescita.

Le iconiche tazzine illy si sono trasformate ancora una volta in una tela bianca sulla quale gli artisti selezionati hanno potuto esprimere la loro creatività, valorizzando l’unione del bello e del buono che contraddistingue il marchio illy.

“Siamo felici di confermare la collaborazione con la 60. Esposizione Internazionale d’Arte”, afferma Cristina Scocchia, amministratore delegato di illycaffè, “una manifestazione che quest’anno celebrerà chi è straniero o lontano, attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea, che da sempre favorisce il dialogo e l’inclusione. Valori che illycaffè promuove lungo tutta la filiera, ponendo sempre la persona al centro di ogni sua attività”.

Durante la Biennale Arte gli artisti, i collezionisti, i curatori e i visitatori potranno degustare il blend unico illy nei punti di ristoro e, nei giorni dell’inaugurazione, nel gazebo allestito all’entrata dei Giardini della Biennale.