Marchesi Frescobaldi acquisisce Poggio Verrano

Lamberto-Frescobaldi-Marchesi-Frescobaldi

Marchesi Frescobaldi cresce nella Maremma Toscana con l’acquisizione di Poggio Verrano, realtà viti-vinicola nata nel 2000 su iniziativa di Francesco Bolla, che oggi esporta in tre continenti. L’acquisizione è stata concordata da parte della famiglia Bolla con grande armonia: la filosofia della Marchesi Frescobaldi del Cultivating Toscana Diversity entra a pieno titolo nel Progetto di creare vini di grande eccellenza in Maremma. L’acquisizione di Poggio Verrano avviene in un’area che la famiglia Frescobaldi ha iniziato a frequentare anni fa, quando nacque la Tenuta Ammiraglia.

L’ingresso di Frescobaldi in Poggio Verrano

L’operazione permetterà a Poggio Verrano di contare sull’esperienze e le risorse di Marchesi Frescobaldi per competere sul mercato internazionale del vino. Alla Famiglia Bolla resta la proprietà dei fabbricati storici e dell’uliveto.

“Abbiamo un profondo rispetto per quanto fatto da Francesco Bolla e la sua famiglia in Maremma”, ha affermato Lamberto Frescobaldi, presidente di Marchesi Frescobaldi. “Ho personalmente visto la costruzione dell’azienda Poggio Verrano in quanto ci passavo davanti ogni volta che andavo all’Ammiraglia. La bellezza dei vigneti, la cantina perfettamente integrata nel territorio, ogni cosa comunica l’attenzione e l’amore che Francesco Bolla ha avuto per la zona. Gli sono grato di permetterci di portare avanti ciò che lui ha iniziato con tanto amore”.

Le tenute di Marchesi Frescobaldi

A oggi, le tenute di Marchesi Frescobaldi sono: Castello Pomino (Pomino), Castello Nipozzano (Nipozzano), Tenuta Perano (Gaiole in Chianti), Tenuta Castiglioni (Montespertoli), Tenuta Castel Giocondo (Montalcino), Tenuta Ammiraglia (Magliano in Toscana), Remole (Sieci), Tenuta Calimaia (Cervognano) e Gorgona.

Situate in zone della Toscana particolarmente vocate alla produzione di vini pregiati, le tenute, differiscono per terreno, ambiente e storia. A queste vanno aggiunte le Tenute di Bolgheri Ornellaia e Masseto, Tenuta Luce a Montalcino e Attems nel Collio. Ogni tenuta è gestita come una singola entità, con propri responsabili: per la viticultura, la vinificazione e l’affinamento.

© Riproduzione riservata