Connettiti con noi

Business

Intercos: i ricavi sfiorano il miliardo. Nel 2023 crescita del 20%

Dal mercato Emea oltre mezzo miliardo di ricavi. Il Ceo Renato Semarari: “Guardiamo al futuro con ottimismo

intercos

Intercos, l’azienda lombarda produttrice di cosmetici quotata in Borsa, ha chiuso il 2023 con ricavi a 988,2 milioni di euro, in crescita del 20% a tassi di cambio costanti, e un Ebitda rettificato a 137,5 milioni, in aumento di 15,8 milioni.

Il segmento del make-up traina i conti con ricavi per 599,4 milioni in crescita del 9,5%, ma fanno registrare ottimi risultati anche lo skincare con 157,5 milioni in netto aumento del 20,4% e l’hair & body con 231,3 milioni a +47%.

Il mercato Europa, Medio Oriente e Africa (Emea) è quello prevalente con 507,2 milioni e un incremento del 25,9%, l’Asia ha fatto segnare un +18,7% con 170,5 milioni mentre l’America si è “normalizzata” con un +7,4%, dopo il 30% toccato nel corso del 2022.

“Il 2023 è stato l’anno che ha mostrato la solidità del nostro modello di business: grazie alla diversificazione, abbiamo ancora una volta superato i record storici, tanto in termini di risultati economici che finanziari”, ha dichiarato il Ceo di Intercos, Renato Semerari. “Dopo un 2022 con vendite in forte aumento il 2023 ha riportato ancora una volta tassi di crescita a doppia cifra. Anche l’Ebitda rettificato è salito in modo sostanziale. Infine, la struttura patrimoniale del gruppo continua a essere solida, con un leverage finanziario pari a 0,73x, il livello più basso mai raggiunto dal gruppo dall’anno della sua quotazione, nonostante la distribuzione di dividendi e l’aumento degli investimenti”.

Nell’ultimo anno inoltre sono stati concretizzati investimenti che permetteranno alla società di proseguire nella crescita attesa di medio-lungo termine. “Abbiamo completato l’espansione della nostra fabbrica in Polonia e di quella dedicata alle fragranze in Italia oltre ad aver acquistato un terreno di 33 mila mq adiacente all’attuale headquarter che ci consentirà di centralizzare in un solo polo la produzione del bulk di make-up in Europa”, ha aggiunto il Ceo di Intercos. “Il 2024 vedrà inoltre l’inizio dell’espansione del nostro stabilimento in Corea, filiale che ha avuto tassi di crescita molto importanti e che ora necessita di un aumento della capacità produttiva. Guardiamo al futuro con ottimismo: la nostra capacità di innovare e la nostra diversificazione ci consentiranno di proseguire il percorso di crescita superiore al mercato”.