Connettiti con noi

Business

In Zona, Nexive al lavoro per l’edicola del futuro

Oltre a giornali e riviste servizi di corrispondenza e pacchi per PA, imprese e privati cittadini. Il Ceo Luca Palermo: “Già attivi 1.400 punti sul territorio”

Non solo l’acquisto di giornali, riviste e biglietti per i mezzi pubblici nell’edicola del futuro si potranno anche inviare e ricevere pacchi e corrispondenza riempiendo così quel vuoto lasciato dai servizi postali sul territorio. Si chiama In Zona ed è il nuovo progetto triennale lanciato dall’operatore Nexive in partnership con Sinagi (Sindacato nazionale giornalai d’Italia) e Snag (Sindacato nazionale autonomo giornalai) per offrire servizi postali efficienti e vicini alle esigenze di cittadini, pubbliche amministrazioni e imprese.

A oggi come evidenziato dal Ceo di Nexive Luca Palermo, sono 1.400 i punti disponibili sul territorio, ma l’obiettivo è di raggiungere circa 12 mila edicole in tutta Italia che potranno così ripensare il proprio business per superare la crisi in cui versa il settore. In Zona offrirà servizi con orari più flessibili rispetto a quello dei tradizionali uffici postali e anche nel weekend. Il progetto, si evidenzia in una nota, “recupera quindi il ruolo delle edicole quali punti di aggregazione e prossimità sul territorio, riconoscendo però loro anche un ruolo nuovo nel semplificare la comunicazione tra aziende, amministrazioni pubbliche e privati e sostenere lo sviluppo di un settore strategico come l’eCommerce, che nell’ultimo anno ha superato i 16 miliardi di euro”­.