Connettiti con noi

Finanza

Un nuovo investitore per l’italiana Giochi Preziosi

Nuovo aumento di capitale per il gruppo dei giocattoli guidato da Enrico Preziosi, che nei prossimi mesi dovrà rinegoziare il proprio debito con diversi istituti di credito

Giochi-Preziosi Credits: Shuttestock

Un nuovo partner finanziario all’orizzonte per il gruppo Giochi Preziosi, la più grande azienda italiana nel settore dei giocattoli. Secondo quanto riportato oggi dal Sole 24 Ore, la società guidata da Enrico Preziosi avrebbe appena deliberato un aumento di capitale da 50 milioni di euro, sottoscritto in parte dalla famiglia e in parte da un partner finanziario, un nuovo investitore.

Si tratterebbe di una svolta per l’azienda lombarda, per la quale già nel 2020 si era ipotizzato l’ingresso di un partner finanziario, ma allora Enrico Preziosi aveva deciso di non cedere alle offerte dei fondi di private equity. Ora la situazione sarebbe cambiata anche in virtù dell’esposizione dell’azienda nei confronti di diverse banche.

La situazione economica di Giochi Preziosi

Come evidenziato nell’articolo del quotidiano economico, la Giochi Preziosi ha dovuto affrontare negli ultimi anni una situazione congiunturale particolarmente complessa per il settore del giocattolo, tra pandemia, aumento dei costi di trasporto e delle materie prime. Una situazione che ha portato l’azienda nel recente passato a violare alcuni covenant sui prestiti.

La situazione economica appare in ripresa: dopo un 2022 che ha visto il fatturato del gruppo scendere a 341 milioni di euro e aumentare le perdite a oltre 52 milioni, nel 2023 i ricavi sono tornati a crescere (350 milioni) e per il 2024 si attende un fatturato di 460 milioni di euro.

La situazione più urgente riguarda il debito e l’esposizione nei confronti di un pool di banche che sarebbe costituito da Banco Bpm, Intesa Sanpaolo e UniCredit. Secondo quanto riportato da Bloomberg, una linea di credito da 70 milioni di euro è in scadenza a giugno, pochi mesi più tardi ne scadrà un’altra da 65 milioni. Anche Famosa, la filiale spagnola di Giochi Preziosi, vedrà scadere a breve una linea di prestito di circa 33 milioni di euro.