Connettiti con noi

Business

Ubi Banca, la prima Pop a diventare Spa

Assemblea il prossimo 10 ottobre con oltre 80 mila: per la trasformazione in società per azioni sarà necessario un terzo dei voti

È ufficiale: il 10 ottobre l’assemblea straordinaria dei soci Ubi Banca si riunirà per recepire le direttive di Matteo Renzi e approvare la trasformazione della cooperativa in Spa. Ubi Banca dà così il via alla rivoluzione delle banche popolari: un cammino che finora, per l’istituto di credito bergamasco, non ha incontrato molti intoppi. A giugno, infatti, i consigli di sorveglianza e di gestione avevano approvato la bozza del nuovo statuto e questa sembra sia risultata, al vaglio di Banca d’Italia e Bce, in linea con la riforma e con il regolamento attuativo pubblicato da Bankitalia.

NECESSARIO UN TERZO DEI VOTI. Da qui, dunque, la decisione di convocare l’assemblea straordinaria per il 10 ottobre, quando si riuniranno gli 81.904 soci con diritto al voto: affinché la trasformazione passi, è necessario il voto favorevole di un terzo dei votanti. Da quello che emerge, l’unico tema che potrebbe risultare spinoso potrebbe essere quello del recesso: il regolamento attuativo attribuisce tale incombenza “all’organo con funzione di supervisione strategica”, ossia al consiglio di sorveglianza dell’Ubi. Per quanto concerne invece i temi normativi, bisognerà fare riferimento al regolamento europeo Crr. Comunque sia, l’ufficializzazione della convocazione dell’assemblea sarebbe stata ben accolta dagli investitori: il titolo è avanzato in Piazza Affari del 2,9%.