Connettiti con noi

Business

Piazza Affari chiude con lo sprint: +3,07%

Giornata euforica sui mercati grazie alle mosse della Banca centrale giapponese. Crolla Mps nel giorno della condanna dei suoi ex manager

Chiusura di settimana allo sprint per Piazza Affari che chiude a +3,07%. Bene anche Parigi (+2,16%), Londra (+1,14%), Francoforte (+2,15%) e Madrid. (+2,08%) grazie alla Banca centrale del Giappone che ha aumentato gli stimoli all’economia.

Nota stonata Mps che, dopo una seduta in asta di volatilità, chiude a -10,46% nel giorno della condanna di suoi tre ex manager e chiude a 0,608 euro.

Bene invece Ubi Banca (+6,75%) e i titoli del Lingotto che continuano il rally: Fca (+3,8%) e Exor (+5,3%).

Crolla l’euro a 1,2527 dollari (1,2598 ieri) dopo essere sceso sotto quota 1,25 per la prima volta da agosto 2012. Male anche l’oro che perde 35 dollari l’oncia a quota 1265 (-2,80%) scendendo sui livelli più bassi degli ultimi quattro anni.