Connettiti con noi

Business

Ovs investe all’estero: entra nell’Opa per Charles Voegele

Il gruppo italiano entra nella cordata che ha lanciato un’offerta pubblica d’acquisto per il retailer svizzero della moda con circa 760 punti vendita e fatturato da oltre 730 milioni di euro

Il gruppo Ovs punta allo sviluppo internazionale. Con un’operazione da 14,1 milioni di franchi svizzeri (poco meno di 13 milioni di euro) la catena di abbigliamento italiana – che fa parte del gruppo Coin e detiene anche il marchio Upim – ha acquisito il 35% della Sempione Retail AG, società-cordata che ha trovato un accordo per l’acquisizione della totalità delle azioni quotate del retailer svizzero Charles Voegele, gruppo che vanta una rete di circa 760 punti vendita in sette Paesi europei e un fatturato da 800 milioni di franchi (circa 730 milioni di euro).

L’agenzia Reuters sottolinea che, in caso di successo dell’Opa – che si svolgerà indicativamente dal 26 ottobre al 23 novembre – Voegele entrerà in un accordo di cooperazione con il gruppo italiano, finalizzato a introdurrà il brand e il merchandising di Ovs in Svizzera, Austria, Slovenia e Ungheria, attraverso un piano di conversioni. Alla conclusione dell’Opa, Sempione Retail intende inoltre procedere al delisting di Charles Voegele dal SIX Swiss Exchange.

A Ovs sarà concessa un’opzione di acquisto su un’ulteriore quota del 44,5% in Sempione Retail da Retails Investment, uno degli altri co-investitori, a partire dal terzo anno successivo alla positiva chiusura dell’offerta.

L’annuncio del gruppo Ovs