Nasce Educare Scuola, la finanza spiegata ai più piccoli

Al via un progetto educativo per educare i bambini all’uso consapevole del denaro. L’obiettivo è colmare il ritardo tra l’Italia e l’Europa in materia di alfabetizzazione finanziaria

L’educazione finanziaria non è solo una cosa da grandi. Grazie a un progetto educativo il mondo dei soldi diventa “un gioco da ragazzi”. Si chiama Educare Scuola e vede coinvolti 125 mila allievi degli istituti primari distribuiti in 5 mila classi di 24 Provincie italiane.

EDUCARE ALLA FINANZA. L’iniziativa, promossa dalla Banca Nazionale del Lavoro, ha l’obiettivo di educare i bambini all’uso consapevole dei soldi, aspetto fondamentale nel momento di crisi economica che sta vivendo il Paese. Grazie a un kit gratuito (libro, dvd con materiali per lavagna multimediale, guida per l’insegnante) i più piccoli impareranno a mettere le basi di una cultura finanziaria che inizia proprio dall’abc come la gestione della “paghetta”.

“ZERO” IN CULTURA FINANZIARIA. L’obiettivo di Educare Scuola è quello di colmare le lacune che l’Italia ha rispetto all’Europa in fatto di alfabetizzazione finanziaria. Il nostro Paese, come riporta La Repubblica, è il fanalino di coda delle classifiche mondiali. Secondo uno studio Ocse, l’Italia è in penultima posizione insieme alla Colombia: uno studente italiano su cinque non arriva al livello minimo di conoscenza sull’uso dei soldi e dei risparmi. Per questo motivo è importante consolidare l’impegno educativo nelle scuole insegnando alle giovani leve l’importanza della finanza.

© Riproduzione riservata