Connettiti con noi

Business

Moncler cambia l’azionariato e punta a Oriente

Accordo tra la Ruffini Partecipazioni, la Temasek di Singapore e Juan Carlos Torres (Dufry) per la nascita di una NewCo che manterrà il controllo del marchio di moda

Una piccola grande rivoluzione nel capitale societario di Moncler. Il fondatore Remo Ruffini, apre all’ingresso di nuovi soci strategici nello sviluppo del brand, celebre soprattutto per i suoi capi di abbigliamento invernale. Dal prossimo 3 agosto, data in cui la nuova intesa avrà efficacia, la Ruffini Partecipazioni costituirà una nuova società con la Temasek di Singapore (per il fondo è il maggior investimento in una società italiana) e Juan Carlos Torres, investitore e presidente di Dufry, una newco che avrà il 32% della quota di Moncler. La società sarà detenuta per il 24,4% dai due nuovi soci e per il 75,6% da Remo Ruffini.

Contestualmente, riporta una nota dell’agenzia Radiocor, Clubsette, veicolo controllato al 52.5% dalla Tamburi Investiment Partners (Tip), che ha attualmente una quota del 14% della Ruffini Partecipazioni, uscirà dalla stessa e riceverà una quota diretta del 5,1% di Moncler, come rimborso e liquidazione. In seguito all’uscita di Clubsette, la newco avrà una quota del 26,8% di Moncler. Remo Ruffini resterà il principale singolo azionista e l’azionista di controllo della Newco e continuerà a definire e guidare i piani di Moncler per il suo futuro sviluppo.

Credits Images:

Remo Ruffini © Getty Images