Connettiti con noi

Finanza

Kiko: voci di trattativa esclusiva con L Catterton

Dopo l’operazione con Tod’s, il fondo co-fondato da Lvmh e la famiglia Arnault punta ad acquisire quote in un’altra eccellenza made in Italy

Kiko-Milano-L-Catterton

Una trattativa esclusiva sarebbe stata avviata dalla famiglia Percassi con il private equity internazionale L Catterton per cedere un’importante quota di Kiko Milano, eccellenza del made in Italy attiva nel mercato della cosmetica. L’indiscrezione è stata riportata dal Sole 24 Ore, secondo cui la società co-fondata dal Gruppo Lvmh e dalla famiglia Arnault avrebbe presentato un’offerta migliore rispetto a quella di altri private equity internazionali potenzialmente interessati.

Non solo Kiko: gli investimenti nel beauty di L Catterton

Se confermata, la trattativa con la famiglia Percassi non sarebbe la prima nel settore della cosmesi per L Catterton, tra gli operatori con il maggior track record nel settore della cosmetica: nel 2014 il fondo aveva rilevato una quota di minoranza di Intercos (leader italiano della cosmetica), investimento poi ceduto in parte dopo lo sbarco dell’azienda a Piazza Affari.

Focus sul made in Italy

L Catterton, che già possiede la casa di moda Etro, ha recentemente chiuso con la famiglia Della Valle un accordo per acquisire il 36% del Gruppo Tod’s. L’eventuale investimento in Kiko Milano potrebbe essere maggiore dei 500 milioni di euro di equity investiti per la quota di Tod’s: secondo il Sole 24 Ore, infatti, la valutazione di Kiko potrebbe essere basata su multipli di oltre 13 volte l’Ebitda del 2023 (previsto a circa 130 milioni di euro).

Con l’ingresso di L Catterton, la famiglia Percassi potrebbe aprire un nuovo capitolo per Kiko Milano, puntando a una crescita ancora maggiore a livello internazionale, soprattutto in aree come gli Stati Uniti.

Kiko Milano mai così bene nei ricavi: 671 milioni nel 2022