Connettiti con noi

Business

G20: tremila miliardi per salvare l’euro

Da Parigi i ministri delle finanze starebbero valutando un piano ambizioso in vista di un default della Grecia

Il default della Grecia fa sempre più paura, sembra infatti che una bancarotta di Atene incrinerebbe fortemente la stabilità dell’euro. Per questo motivo i ministri delle finanze dei Paesi del G20 stanno valutando un piano ambizioso: espandere il fondo di bailout europeo fino a tremila miliardi. La notizia è del Sunday Times che riporta fonti vicine al vertice di Parigi tra i ministri e il Fondo monetario internazionale (Fmi). Queste fonti avrebbero delineato tre aspetti: la ricapitalizzazione delle banche europee vulnerabili, il fondo di bailout da 440 a tremila miliardi e il default pilotato della Grecia facendo rimanere il Paese all’interno della Eurozona. “La questione non è più se la Grecia andrà in default quanto assicurare che ci sia la potenza di fuoco finanziaria per far fronte a un default e assicurare che il contagio non si diffonda attraverso l’Eurozona quando succederà”, ha dichiarato Gerard Lyons, chief economist della banca Standard Chartered.