Connettiti con noi

Business

Facebook entra nella Top 100 di Standard&Poor’s

Dopo un debutto in Borsa altalenante, il social network inserito tra le società quotate più potenti del mondo

Per Facebook sembra lontano il crollo delle quotazioni di un anno fa. L’azienda del social network più grande al mondo, entrerà lunedì 23 dicembre nei due indici principali di Wall Street, vale a dire i listini Standard&Poor’s delle 100 aziende quotate più potenti del mondo, al posto di Williams Companies (distributore di gas), e anche nella lista delle migliori 500, al posto dell’azienda Teradyne (semiconduttori).Archiviato quindi il flop dell’estate del 2012, quando a pochi mesi dal loro ingresso in Borsa con un prezzo di collocamento di 38 dollari, le azioni della società di Menlo Park scesero fino ai 18 dollari. Facebook è riuscita a recuperare terreno riguadagnando la soglia dei 38 dollari nell’estate del 2013, e oggi , dopo l’annuncio del suo ingresso nella “S&P 500” e nella “S&P 100”, le sue azioni sono quotate al Nasdaq ben 53 dollari.L’azienda di Mark Zuckerberg conta 1,1 miliardi di utenti attivi in tutto il mondo, in crescita del 18% annuo, e il suo ingresso nelle liste, sotto la voce Internet, software e servizi insieme a Google, Yahoo! ed eBay, è il frutto delle ottime performance dell’ultimo trimestre fiscale, la metà delle quali sono dovute all’advertising mobile (la pubblicità su smartphone e tablet). Dall’inizio dell’anno il titolo Facebook guadagna l’85%, e la sua capitalizzazione di mercato è più che raddoppiata, a quota 130 miliardi di dollari.