Effetto Draghi, ma è negativo: Piazza Affari perde il 2%

Le parole del presidente della Bce, ma anche le ripercussioni della Russia alle sanzioni dell’Unione europea contribuiscono al risultato negativo della Borsa italiana

Giornata da dimenticare per tutte le Borse europee con Piazza Affari che chiude in ribasso di quasi il 2%. A pesare sui mercati le parole del presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, e la decisione della Russia di reagire alle sanzioni Ue con un embargo sull’import di prodotti agroalimentari. Non è stato accolto bene nemmeno il dato sulla produzione industriale tedesca, in leggera ripresa a giugno ma in calo dello 0,5% su base annua. Tra i rendimenti peggiori a Piazza Affari Bper, che ha perso ben il 13,7% a fine giornata, nonostante l’utile da 42,5 milioni di euro del primo semestre 2014. Bene, invece, Fiat (+1,3%) e Moncler (+6%), che ha visto raddoppiare l’utile a 18,1 milioni e ha migliorato i ricavi del 19% a 218,3 milioni.

© Riproduzione riservata