Offerta della belga D’Ieteren, le agende Moleskine voltano pagina

Accordo tra la società e il gruppo belga D’Ieteren per la quota di maggioranza del marchio amato da Chatwin ed Hemingway

Offerta da mezzo miliardo di euro per le agende Moleskine. Il gruppo belga D’Ieteren ha raggiunto l’accordo per acquistare una partecipazione del 41% in Moleskine S.p.A., società italiana quotata alla Borsa di Milano, dagli azionisti di riferimento Appunti S.à r.l. (Syntegra Capital) e Pentavest S.à r.l. (Index Ventures), a un prezzo di 2,40 euro per azione, cui corrisponde una valutazione dell’equity della società di 506 milioni di euro. Il prezzo offerto, riporta la Repubblica, è superiore del 12% ai valori di mercato, ma va detto che è anche il massimo mai raggiunto dalla società che si era quotata a Piazza Affari nella primavera di tre anni fa a 2,3 euro.

OLTRE LA MAGGIORANZA. Dopo il perfezionamento dell’acquisto del 41% di Moleskine, D’Ieteren lancerà un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle azioni rimanenti allo stesso prezzo (2,40 euro per azione), non condizionata al raggiungimento di alcuna soglia di adesione, nel corso dell’ultimo trimestre del 2016. Nel caso in cui sia raggiunta la soglia rilevante applicabile (90%), D’Ieteren intende effettuare il delisting delle azioni Moleskine dalla Borsa di Milano. L’offerta pubblica di acquisto sarà finanziata mediante una combinazione di disponibilità liquide e prestiti bancari.

CHI È D’IETEREN. D’Ieteren è un gruppo che ancora fa capo alla famiglia che lo ha fondato nel 1805, con sede a Bruxelles, in Belgio. L’obiettivo della società è quello di essere il partner di riferimento per coloro che costruiscono business di successo. D’Ieteren ha attualmente due gruppi di attività articolati attorno a forti brand: D’Ieteren Auto, che distribuisce i veicoli Volkswagen, Audi, Seat, Škoda, Bentley, Lamborghini, Bugatti, Porsche e Yamaha in Belgio, e Belron (posseduta al 94.85%), leader mondiale nella riparazione e sostituzione dei cristalli per veicoli, operante con i marchi Carglass, Autoglass e Safelite.

© Riproduzione riservata