Birra, Peroni-Asahi: matrimonio da 3 mld di euro

Il produttore giapponese rileverà il marchio italiano, in mano a SabMiller. La conferma attesa nei prossimi giorni

È ormai a un passo il passaggio della birra Peroni, marchio attualmente in mano al gruppo SabMiller, al produttore giapponese Asahi. Secondo il quotidiano orientale Nikkei, nel giro di pochi giorni si concluderà la trattativa che rappresenterà la più grande acquisizione da parte di un’azienda giapponese nel comparto della birra: Asahi, infatti, avrebbe offerto ben 400 miliardi di yen (circa 3 miliardi di euro) per far suo il marchio Peroni.

La cessione da parte di SabMiller è praticamente scontata: dopo l’operazione con Anheuser-Busch InBev, il gruppo inglese si è ritrovato a dover cedere alcune sue controllate. Possibile che nella trattativa con Asahi rientri anche il marchio olandese Grolsch.

© Riproduzione riservata