Apertura di Borsa, Milano positiva con Draghi

Le parole del presidente della Bce iniettano fiducia nei mercati. A Piazza Affari Azimut guida i rialzi,in calo la Popolare di Milano

Apertura positiva per la Borsa di Milano, che si conferma in crescita all’indomani delle parole del presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, che ha aperto a una possibile rimodulazione del Quantitative easing a dicembre. Dopo i primi minuti di contrattazioni l’indice Ftse Mib guadagna lo 0,36%, l’AllShare lo 0,30% (risultati migliori per Francoforte e Parigi, che crescono dell’1%). Guida i rialzi Azimut Holding, con una crescita – intorno alle 9.35 – di oltre il 4%; in rialzo anche Telecom Italia e Salvatore Ferragamo, che recupera dopo diverse giornate in perdita. Tra i titoli del lusso spicca il ribasso del’1,62% circa di Luxottica dopo il rally di ieri, ma a guidare le perdite è Banca Popolare di Milano (-1,82%). Sul mercato valutario, l’euro scende sotto 1,11 dollari e scambia a 1,0924 da 1,1156 di ieri sera. Petrolio in rialzo a 45,67 dollari (+0,6%) al barile nel Wti dicembre.

© Riproduzione riservata