Pil, la Francia raggiunge la Germania

Economia tedesca in frenata, il no all'austerity premia i transalpini

La Francia raggiunge il pareggio nella gara del pil con la Germania: è il risultato del terzo trimestre del 2015, secondo i primi dati forniti a Eurostat dagli istituti nazionali di statistica per luglio-settembre. Il prodotto interno lordo transalpino è aumentato dello 0,3% superando la stagnazione di aprile-giugno. Il no all’austerity ha portato a una ripresa dei consumi delle famiglie (+0,3%) e alla risalita della spesa energetica (frena il commercio estero) che portano il dato annuale a +1,2%.

Decisivo però è lo stop della Germania che nel terzo trimestre perde lo 0,3% rispetto al +0,4% del secondo(+1,7% nel 2015). A pesare anche in questo caso sono i consumi privati, ma soprattutto il saldo nel commercio estero che ha avuto un impatto negativo sui conti nazionali per effetto della frenata cinese.

© Riproduzione riservata