Connettiti con noi

Business

Pace fatta tra Apple e Htc, accordo di cross licensing sui brevetti

Intesa storica per Cupertino, perché arriva con un produttore di cellulari dotati del sistema operativo Android del rivale Google

Un accordo decennale di cross licensing mette fine alla guerra in tribunale tra Apple e Htc, multinazionale taiwanese tra i maggiori produttori di smartphone al mondo. Le due società, infatti, hanno annunciato di aver posto fine alle reciproche cause legali con un accordo di licenza di 10 anni sui rispettivi brevetti. Sconosciuti i termini finanziari dell’intesa ma, secondo il sito americano The Verge, sarebbe stata Htc a pagare Apple, ma la cifra da versare a Cupertino non avrà un impatto significativo sui conti finanziari della compagnia. Si tratta di un accordo molto importante per il futuro del mercato mobile. Apple, infatti, scende a patti con un produttore di cellulari dotati di Android, il sistema operativo di Google che, secondo Steve Jobs, definì il frutto di un “furto con scasso” ai danni della sua azienda. Secondo gli analisti, tuttavia, è difficile che lo stesso tipo di accordo possa essere stipulato con i rivali di Samsung, multinazionale sudcoreana che – secondo le ricerche Idc – detiene una quota di mercato nel terzo trimestre 2012 pari al 31,3%, contor il 15% di Apple. Secondo gli esperti, la partita in gioco tra Apple e Samsung riguarda brevetti molto più importanti.Quella siglata con Htc è comunque un’intesa importante perché segna un leggero cambio di rotta dato dal nuovo ceo di Apple, Tim Cook, rispetto a quella data dal compianto fondatore di Apple. Nella sua biografia, infatti, Jobs si era detto pronto a “distruggere Android perché è il risultato di un furto. Sono disposto a un conflitto termonucleare”.