Connettiti con noi

Business

Milleproroghe, confermato il bonus benzina. Niente sciopero

A proposito degli aumenti dei prezzi del carburante Romani sostiene che questi non possano essere imputati alla componente fiscale, più bassa della media d’Europa

Scongiurata ufficialmente la minaccia di sciopero dei benzinai. Ad annunciarlo il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani. «Comunichiamo ufficialmente che nel decreto Milleproroghe è stata inserita la deduzione fiscale forfettaria per gli esercenti, pari a 24 milioni di euro per l’anno prossimo». Si è aperto con questa dichiarazione l’incontro di ieri tra i sindacati dei gestori delle pompe di benzina e il ministro dello Sviluppo Economico.Non solo bonus, durante la conferenza Romani ha colto l’occasione anche per parlare degli aumenti dei prezzi di carburanti che tanto stanno preoccupando i consumatori. Il ministro ammette che le dinamiche di questi prezzi sono molto complicate e l’analisi dei prezzi finali è di difficile interpretazione. A detta di Romani nel nostro paese la quota della componente fiscale è più bassa rispetto alla media dei grandi Paesi europei, ad eccezione della Spagna. E il prezzo finale è leggermente superiore, ma non disallineato rispetto ai grandi Paesi europei. Secondo Romani è necessario analizzare perché in Italia il prezzo industriale della benzina si collochi sulla fascia superiore della media europea. E promette che con il 2011 la questione sarà riaffrontata. Sarà… intanto a patire gli aumenti sono, come sempre, i consumatori.

Credits Images:

Paolo Romani