Il mercato interno affossa le imprese

Nel 2013 fatturato in flessione del 3,8%. Se l’export cresce, sono le vendite domestiche a chiudere nuovamente con il segno meno

Che sia il mercato interno, fiaccato da anni di crisi e consumi stagnanti, il problema principale delle imprese italiane è risaputo. A certificarlo ora i dati che arrivano dall’Istat a proposito di fatturato e ordinativi dell’industria. Nel 2013 il fatturato delle imprese tricolore ha infatti segnato una flessione rispetto al 2012 del 3,8%. A comporre il dato un pesante -6,1% registrato sul mercato interno, attenuato, solo in parte, dalla lieve crescita (pari a +1,5%) delle esportazioni.

Scenario non esaltante anche per quanto riguarda gli ordinativi totali che nel 2013 hanno chiuso registrando una flessione dell’1,3%. Anche in questo caso a pesare la performance del mercato interno (-3,5%) con l’estero in aumento invece di due punti percentuali.

© Riproduzione riservata