Connettiti con noi

Business

I migliori posti al mondo per fare business nel 2015

L’Asia è il luogo perfetto per fare affari, l’Africa invece è ideale per investimenti . Una ricerca svela le location giuste con le condizioni ideali per far fruttare capitali e imprese

I Paesi con le condizioni ideali per avviare un’impresa nel 2015 sono l’Asia e l’Africa. A rivelarlo è una classifica globale del World Bank Group che ha individuato le location con i migliori regolamenti e facilitazioni che incentivano l’avvio di attività commerciali.

Attraverso il confronto tra 189 economie di Paesi – dalla “A” di Afghanistan alla “Z” di Zimbabwe – sono stati valutati quei regolamenti che favoriscono il business e quali invece lo ostacolano.

I MIGLIORI 5. In base alla classifica, i cinque posti con le migliori condizioni al mondo per avviare attività commerciali sono: Singapore, Nuova Zelanda, Hong Kong, Danimarca e Sud Corea. Dal punto di vista delle riforme che favoriscono la vita delle imprese, l’area più innovativa è quella dell’Africa Sub-sahariana grazie a interventi normativi di semplificazione.

I 5 PEGGIORI. Se l’Africa da un lato si è distinta per i miglioramenti delle norme che regolano le attività commerciali – un aspetto che attirerà molto investitori – dall’altro è il continente con le peggiori economie del mondo: Chad, Sud Sudan, Repubblica centroafricana, Libia ed Eritrea occupano gli ultimi posti.

E L’ITALIA? Il nostro Paese, nella classifica mondiale del World Group Bank, non ha una buona posizione: è il 56esimo su 189, tra Turchia e Bielorussia. È andata male anche agli Stati Uniti che, pur classificandosi tra i primi dieci Paesi al mondo con la migliore economia, sono settimi, tra la Norvegia e il Regno Unito.

Credits Images:

© Matt Cardey