Biciclette made in Italy, boom di esportazioni: +15% in un anno

Nel 2017, vendute più di 1,7 milioni di due ruote all’estero. Il valore della nostra produzione vola sopra tutti gli altri

Siamo abituati a pensare che l’ambasciatore dell’italianità nel mondo sia la nostra cucina, con la sua tradizione millenaria e le centinaia di prodotti enogastronomici di qualità. E, invece, ci sono altri settori che rendono famosa l’Italia all’estero. Come quello delle biciclette. Secondo il rapporto “Artibici 2018” realizzato da Confartigianato e presentato a Milano in occasione del forum “L’economia della bicicletta: numeri, storie e strategie per crescere”, sono proprio le nostre due ruote a conquistare il record europeo di esportazioni. Nel 2017, sono stati venduti Oltreconfine ben 1.729.948 modelli made in Italy, pari a un aumento del 15,2% rispetto al 2016, a fronte di un rialzo medio Ue del 2,5%.

Tutti i numeri del settore “biciclette”

Del resto, quello delle biciclette è un settore fortissimo in Italia. Basti pensare che conta ben 3.098 imprese e 7.741 addetti. La parte dei “leoni” spetta agli artigiani, con 2.062 imprese e 3.862 addetti. Al ritmo di tre biciclette al minuto vendute all’estero durante lo scorso anno, l’Italia vince in maniera diretta sui competitors europei. Anche per quanto riguarda il valore della produzione: quello italiano è pari a 1.263 milioni di euro, di gran lunga superiore a quello di storici rivali come Germania (1.156 milioni), Francia (458 milioni) e Polonia (367 milioni).

© Riproduzione riservata