Connettiti con noi

Business

Draghi conferma Qe di 80 miliardi

Il costo del denaro resta ai minimi storici e rimarrà a questi livelli anche dopo la fine del quantitative easing

La Banca centrale europea conferma i tassi d’interesse ai minimi storici: il tasso principale resta allo 0,&, quello a -0,4% e quello di rifinanziamento marginale a 0,25%. Mario Draghi annuncia anche la conferma degli 80 miliardi di dollari il piano di acquisti mensili di titoli e prevede che i tassi di interesse resteranno al livello attuale o più basso per un periodo prolungato, anche oltre l’orizzonte del piano di quantitative easing che, al momento, è atteso concludersi a marzo 2017

Credits Images:

Mario Draghi, presidente Bce © Getty Images