Connettiti con noi

Business

Benzina, prezzi record

Il petrolio record sospinge la corsa di benzina e diesel. Al Sud la verde sfiora 1,50 euro

La corsa di benzina e diesel sembra non volersi arrestare. A lanciare l’allarme ancora una volta Quotidiano energia, che tramite il suo servizio di monitoraggio dei prezzi, ha evidenziato come fra venerdì e oggi, si siano verificati rialzi generalizzati dei prezzi medi in tutta Italia, che, nella media nazionale, superano, per alcuni marchi, 1,47 euro al litro per la benzina e 1,35 per il diesel. Prezzi record registrati in particolare in alcuni impianti del Sud dove la verde sfiora 1,5 euro al litro, mentre il gasolio si avvicina a 1,38 euro.Tra i casi emblematici tre dei maggiori gestori: IP, Tamoil e TotalErg. Nelle loro stazioni di servizio benzina e diesel sono aumentati, rispettivamente, di un centesimo nel primo caso e di 0,5 centesimi negli altri due.A lamentarsi dei rincari Federconsumatori e Adusbef.Contribuisce alla febbre dei prezzi, l’aumento del costo del petrolio, volato ai massimi nelle contrattazioni after hours a New York. Il barile ha toccato quota 91,88 dollari, in rialzo dello 0,4%, facendo registrare il valore più alto dal 7 ottobre 2008.Intanto i sindacati dei gestori sono stati convocati per la serata di oggi presso la sede milanese del ministero dello Sviluppo Economico. I benzinai avevano minacciato lo sciopero a cavallo tra Natale e Capodanno per protestare contro il mancato rinnovo del bonus fiscale atteso del Milleproroghe.