Connettiti con noi

Business

Accelera con Amazon: formazione digitale per 10 mila pmi italiane

Al via un programma per sostenere la trasformazione digitale di start up e piccole e medie imprese. Partner del progetto l’Agenzia Ice, il Mip Politecnico di Milano, Confapi e Netcomm

Sessioni di formazione e coaching online per superare i primi ostacoli e vendere online in Italia e all’estero; corsi di apprendimento virtuali e boot camp intensivo di una settimana oltra a consulenze mirate sulla strategia di business, di finanziamento, di marketing e internazionalizzazione. È quanto prevede Accelera con Amazon, un importante programma di formazione gratuito per accelerare la crescita e la digitalizzazione di oltre 10 mila piccole e medie imprese italiane.

Presentato oggi dalla multinazionale americana, il programma di formazione è realizzato in collaborazione con Ice– Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business, Confederazione italiana della piccola e media industria privata (Confapi), la principale organizzazione di rappresentanza delle pmi italiane, e Netcomm, il consorzio del commercio digitale italiano.

Accelera con Amazon: i benefici per le pmi coinvolte

Accelera con Amazon offre strumenti online di apprendimento e di consulenza per coloro che desiderano avviare una nuova attività online o accelerarne una già esistente. Inoltre, l’iniziativa offre moduli dedicati su come creare un’immagine del brand efficace e implementare strategie di marketing e di social media, strumenti per sviluppare modelli di business e corsi su come creare il team più efficace dal punto di vista delle risorse umane. Le realtà che parteciperanno potranno inoltre beneficiare di:

  • Un hub di apprendimento online realizzato con Mip Politecnico di Milano che include una serie di moduli e corsi online gratuiti che le piccole e medie imprese possono frequentare indipendentemente dal livello di digitalizzazione e conoscenza. Le pmi riceveranno formazione su un’ampia gamma di tematiche come la strategia commerciale, il finanziamento, il marketing e l’internazionalizzazione. I corsi saranno tenuti da docenti della School of Management del Politecnico di Milano e da esperti di e-commerce, oltre ad esperti Amazon e metteranno a disposizione degli studenti un metodo di apprendimento community-based.

  • Boot camp intensivi Mip Politecnico di Milano ha progettato un corso intensivo virtuale di una settimana per offrire a 500 startup e piccole imprese un percorso su misura per sviluppare le loro competenze digitali per vendere online.

  • Webinar organizzati con le sedi territoriali di Confapi per la promozione dei corsi di digitalizzazione offerti dal programma.

  • Webinar e Contenuti video realizzati dall’Agenzia Ice per fornire contenuti formativi sul commercio elettronico e l’internazionalizzazione d’impresa.

  • Un percorso di webinar realizzati da Netcomm per comprendere come il digitale stia trasformando lo scenario di mercato globale e supportare le pmi nel definire le iniziative digitali che possono intraprendere sia in ambito B2b che B2c.

  • Webinar Aws “Primi passi nel Cloud per le pmi” – I Primi Passi nel Cloud Amazon Web Services (Aws) sono una serie di appuntamenti online gratuiti in Italiano – progettati per piccole e medie imprese – che hanno l’obiettivo di aiutare a innovare con il cloud Aws e di sfruttare a pieno le potenzialità della Regione Aws Italiana attraverso tutorial e dimostrazioni pratiche tenute dagli esperti di Aws.

E-commerce in Italia: lo stato attuale

In Italia le vendite attraverso l’e-commerce stanno crescendo ma continuano a rappresentare solo una piccola parte degli acquisti complessivi. In base all’analisi dell’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm – School of Management Politecnico di Milano l’incidenza del valore delle vendite online sul totale delle vendite in ambito retail è cresciuto dal 6% all’8% nel 2020. Le piccole e medie imprese italiane hanno un gap da colmare se comparate ai cugini europei. Solo un terzo di loro è digitalizzata e solo una su sette (di quelle con più di 10 impiegati) ha una presenza online significativa. Di gran lunga indietro rispetto alle altre nazioni europee, l’Italia si posiziona al 25° posto tra i 28 Stati Membri dell’Unione Europea nell’edizione 2020 del DESI Digital Economy and Society Index.