Eataly: nel 2022 più di 2 milioni di euro di perdite al mese

La società fondata da Oscar Farinetti vede crescere fatturato ed Ebitda, ma i risultati non sono ancora sufficienti a raggiungere l’utile. L’imprenditore: “Stiamo aprendo nel mondo, tutto secondo le previsioni”

Oscar-Farinetti-EatalyPhoto by Stefano Montesi - Corbis/Corbis via Getty Images

Perdite nette nel 2022 per 28,7 milioni di euro, più di due milioni di euro di perdite al mese. Non sono certo numeri positivi per Eataly, la società fondata da Oscar Farinetti che con il suo brand e la rete di negozi punta a diffondere la cultura del mangiare italiano nel mondo. Secondo i risultati riportati da diverse testate, tra cui Affaritaliani.it, la società ha archiviato un altro bilancio in rosso, seppure meno elevato rispetto al 2021.

I numeri di Eataly nel 2022

Nel 2022 Eataly ha visto aumentare il fatturato – passato da 462 a 601 milioni di euro – e l’Ebitda, che è stato pari a 25,5 milioni di euro (14,4 nel 2021), ma i risultati non sono stati sufficienti a tornare in utile. Numeri, però, che sarebbero perfettamente in linea con le previsioni di crescita del gruppo, come sottolineato dallo stesso Oscar Farinetti a ilGusto.it. “Tutto è andato secondo le previsioni nel 2022 (…). Nel frattempo Investindustrial ha acquistato il 52% di Eataly e abbiamo deciso insieme che parte del prezzo, cioè 200 milioni, saranno versati nelle casse di Eataly. Non solo verranno coperte le perdite degli anni Covid, ma resterà una forte liquidità per lo sviluppo. Insomma tutto come previsto e… come previsto il 2023 sta andando molto bene”.

L’imprenditore ha poi sottolineato come la nuova squadra guidata da Andrea Cipolloni “sta lavorando molto bene, e in armonia con i miei figli, i quali mantengono il 22% del capitale” dopo l’ingresso di Investindustrial, la cui acquisizione della maggioranza di Eataly si concluderà il prossimo autunno.

© Riproduzione riservata