Connettiti con noi

Business

Digitale terrestre, in arrivo un nuovo telecomando

Il 22 giugno il nuovo pronunciamento del Consiglio di Stato sulla numerazione automatica dei canali

Rimane in bilico il telecomando della tv digitale terrestre. È prevista per il prossimo 22 giugno l’udienza per i giudizi d’appello davanti al Consiglio di Stato contro le tre sentenze con le quali il Tar Lazio ha annullato (integralmente o parzialmente) la delibera 366/10/Cons dell’Agcom, quella inerente il piano di numerazione automatica dei canali della tv digitale terrestre, il cosiddetto Lcn (Logical channel number). L’esecutività di tali sentenze è stata sospesa dal Consiglio di Stato e si attende ora la decisione di merito. In una nota, Aeranti-Corallo, l’associazione delle tv locali, fa sapere che, costituitasi in tali giudizi per sostenere le ragioni delle tv locali, insisterà per l’accoglimento degli appelli e quindi per la conferma della delibera 366/10/Cons. La preoccupazione degli editori locali è infatti quella di evitare l’apertura di una lunga fase di assenza di regolamentazione in materia, che si verificherebbe in caso di reiezione degli appelli.