Aquila, l’aereo solare di Facebook “trasporta” Internet

Sviluppato da Connectivity Lab, parte “operativa” di Internet.org, ha effettuato il suo primo volo di prova

Mark Zuckerberg, è noto, ha fatto proprio un obiettivo: diffondere la Rete in lungo e in largo, portando Internet anche nei luoghi più remoti; ora, il fondatore di Facebook potrà contare su una nuova tecnologia che potrà servire allo scopo: è Aquila, l’aereo solare progettato per lo scopo.

AQUILA. Aquila è, dunque, un velivolo che funziona grazie all’energia del sole; è in grado di volare ad alta quota ed è caratterizzato dai contenutissimi consumi energetici. L’aereo solare è stato testato per i primi controlli funzionali ed è riuscito a volare per 96 minuti a quota di crociera di 2.150 piedi, consumando solo 2 mila watt, pari al fabbisogno energetico di un forno a microonde. I buoni risultati della prova in volo fanno sì che Aquila sia una tra le più promettenti tecnologie entrate a far parte del progetto Connectivity Lab, promosso da Facebook.

CONNECTIVITY LAB. Connectivity Lab ha il fine di studiare tecnologie che avranno lo scopo di portare la Rete nei luoghi del pianeta dove questa non può arrivare: parte dell’impegno a favore di Internet.org, il Lab mette in campo non solo aerei, ma anche satelliti e sistemi di comunicazione wireless per sostenere anche tecnologicamente il grande obiettivo di Zuckerberg. Le ottime prestazioni di Aquila rappresentano dunque un deciso passo avanti nello sviluppo del progetto; la sperimentazione, inoltre, servirà agli ingegneri coinvolti nell’impresa per migliorare ulteriormente il velivolo.

© Riproduzione riservata