Antonio Percassi: fatturato record per Odissea nel 2022

Antonio PercassiPhoto by Alessandro Sabattini/Getty Images

Non solo Kiko Milano, è un 2022 da record per tutta Odissea, la holding dell’imprenditore Antonio Percassi le cui attività comprendono i settori del Beauty, Fashion, Sportivo, Retail – sia in franchising che con marchi propri, il Food e il Real Estate. Il Gruppo Percassi opera nello specifico a livello globale in 62 Paesi, con oltre 1.200 punti vendita, e circa 10 mila dipendenti, di cui circa la metà all’estero.

“I risultati raggiunti dal Gruppo nel 2022 sono stati i più alti della nostra storia, e non solo a livello di ricavi, ma anche di redditività e di Kpi patrimoniali, dimostrando la solidità del nostro modello di business”, ha commentato Antonio Percassi . “Tale crescita, registrata in tutti i segmenti e in tutte le aree geografiche è anche un’indicazione della bontà delle scelte fatte negli ultimi anni, che sono state focalizzate su investimenti che stanno generando una redditività sostenibile nel tempo, in aree ad alto valore aggiunto e fortemente innovative”.

I numeri di Odissea di Antonio Percassi

Nel corso dell’anno fiscale 2022, Odissea ha sfiorato un fatturato di 1,3 miliardi di euro con un incremento del 33% rispetto all’anno precedente. La crescita, si precisa in una nota, raggiunge il 50% se si considera il perimetro di consolidamento del Gruppo. L’obiettivo per il prossimo anno è di raggiungere 1,4 miliardi di ricavi. La redditività operativa complessiva ha superato il 17%, con un Ebitda aggregato complessivo di oltre 200 milioni di euro. Di rilievo, e in linea con gli ultimi anni, i risultati raggiunti dal settore sportivo con l’Atalanta – oggetto nel 2022 di un’importante partnership con un gruppo di investitori americani guidati da Stephen Pagliuca, co-owner dei Boston Celtics – ma sono state soprattutto le attività Beauty e Retail a registrare numeri da record.

Le attività Beauty e Retail

Per quanto riguarda il Beauty, Kiko Milano, ha registrato nel 2022 risultati straordinari, con ricavi per 671 milioni di euro, in crescita del 42% rispetto al 2021 e del 14% in confronto al 2019.

È stato un 2022 ugualmente da record anche per le attività Retail, che comprendono lo sviluppo e la gestione di reti commerciali in franchising di marchi come Armani Exchange, Gucci, Saint Laurent, Nike, Jordan, Victoria’s Secret, Bath&Body Works, Lego, Garmin. Queste attività, che fanno capo alla subholding Percassi Retail, hanno chiuso l’anno con circa 350 milioni di ricavi, in crescita del 56% sul 2021 e di oltre il doppio rispetto ai livelli pre-pandemici del 2019, crescendo inoltre in tutti i Paesi in cui è presente. Anche a livello di redditività, il segmento retail del Gruppo è cresciuto di quasi il 60% rispetto al 2021, superando i 50 milioni di euro in termini di Ebitda.

La crescita è stata in particolare guidata dall’espansione all’estero – + 107% rispetto al 2021 e + 312% vs 2019 – in termini di ricavi netti, dal rafforzamento del mercato italiano e dalla focalizzazione su alcuni brand, che hanno evidenziato delle performance superiori a quelle del mercato, anche grazie all’incremento del traffico locale, che a partire da aprile è aumentato ritornando in alcuni casi ai livelli pre-covid.

© Riproduzione riservata