Ac Milan: 40 milioni di euro per il nuovo stadio

Approvati i risultati dell’esercizio chiuso al 30 giugno 2023, che ha segnato un record nei ricavi e il primo utile dopo 17 anni.

Paolo Scaroni Bilancio Milan nuovo stadioPhoto by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

Oltre 400 milioni di euro di ricavi e il primo utile dopo 17 anni. Il bilancio di Ac Milan, appena approvato dall’assemblea degli azionisti della società rossonera, ha confermato i numeri diffusi a fine settembre, ma ha dato informazioni aggiuntive anche sull’impegno del club per la costruzione di un nuovo stadio.

Nel corso della stagione conclusa al 30 giugno 2023, infatti, l’azionista di controllo RedBird Capital (che detiene il 99,97% della società rossonera) ha messo sul piano uni nvestimento di 40 milioni di euro per portare avanti e sostenere le spese pre-progettuali del nuovo stadio.

Ac Milan: fatturato a 404,5 milioni di euro nel 2022-23

Lo scorso 30 giugno Ac Milan è tornato in utile per la prima volta dal 2006, evidenziato da un risultato consolidato positivo pari a 6,1 milioni di euro (+72,6 milioni rispetto all’esercizio 2021/22), raggiunto senza il contributo di plusvalenze da cessione dei diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori e spinto da ricavi per 404,5 milioni di Euro (+106,9 milioni, +36% rispetto all’esercizio 2021/22), un nuovo record nella storia del Milan.

In particolare, sono cresciuti i ricavi commerciali e le sponsorizzazioni (+44,4 milioni di euro), i proventi da diritti media e Tv (+41,8 milioni di euro) e, infine, le revenue da match day e abbonamenti che hanno fatto registrare una crescita di 40,3 milioni di euro, grazie al sostegno e alla passione sempre costante della tifoseria rossonera.

Generati 78 milioni di cassa, investiti 79 milioni di euro

Il Bilancio ha evidenziato come la generazione di cassa dall’attività operativa è risultata positiva per 78 milioni di euro (rispetto ai 47 milioni dell’anno precedente), mentre la spesa per investimenti è stata pari a 79 milioni (rispetto a un saldo positivo per 21 milioni di euro nell’anno precedente) a testimonianza della forte volontà della proprietà e del management di investire con focus primario sul potenziamento della squadra. Un ulteriore elemento distintivo in questa direzione è rappresentato dall’incremento di 50,5 milioni nei diritti alle prestazioni dei giocatori, dato che sarà ancor di più rafforzato dal valore della campagna trasferimenti appena conclusa.

“Coniugare performance sportiva, competitività internazionale e sostenibilità finanziaria nel calcio, all’interno di un percorso virtuoso, è possibile: il bilancio appena approvato ne è la testimonianza più evidente, che segna un passaggio importante nella storia del nostro Club, con il ritorno all’utile dopo 17 anni”, ha commentato Paolo Scaroni, presidente di AC Milan. “Ci stiamo avviando verso un nuovo importante capitolo di evoluzione nel percorso del nostro Club, sostenuto dalla visione strategica di Gerry Cardinale, le competenze di RedBird, la capacità e determinazione di tutto il management guidato da Giorgio Furlani e il talento delle nostre squadre, che continueranno ad appassionare ed emozionare i nostri tifosi”.

© Riproduzione riservata