L’ascensore sociale non funziona: lo status è trasmesso dai genitori

Le condizioni di partenza non sono decisive: anche se si nasce in una famiglia umile e povera si può migliorare il proprio status sociale. Purtroppo, in Italia questa è solo una favola senza lieto fine. Secondo uno studio condotto dai ricercatori della Banca d’Italia, infatti, istruzione, reddito da lavoro e ricchezza sono tramandati di generazione in generazione. Insomma, se i genitori sono poveri e poco istruiti, difficilmente i figli riescono a studiare, a fare carriera e a diventare ricchi. E se questo trend era in calo in passato, ora torna ad aumentare, tanto che oggi il nostro è fra i Paesi con la più bassa mobilità fra generazioni. Del resto, quando mamma e papà appartengono a fasce medio-basse della popolazione non sembrano in grado di fornire gli stimoli e gli strumenti idonei ai figli. Quartieri di provenienza, scuole frequentate, amicizie familiari non migliorano certo la situazione. Il risultato è che l’ascensore sociale sembra aver smesso di funzionare nelle nostre regioni.