Amazon: Jeff Bezos lascia il ruolo di Ceo. Incarico ad Andy Jassy

Jeff Bezos non sarà più il Ceo di Amazon. Il fondatore della celebre piattaforma di e-commerce, evoluta negli anni a una delle più grandi realtà digitali mondiali, ha deciso di fare un passo indietro assumendo l'incarico di presidente esecutivo del gruppo e affidando ad Andy Jassy il ruolo di Chief Executive Officer.

"Sono entusiasta di annunciare che passerò alla presidenza esecutiva del Consiglio di amministrazione di Amazon e che Andy Jassy diventerà Ceo", ha scritto Bezos in una lettera ai dipendenti nel giorno in cui sono stati resi noti i risultati finanziari del gruppo, che hanno fatto segnare nell'ultimo trimestre ricavi record da 125 miliardi di dollari. "Intendo concentrare le mie energie e la mia attenzione sui nuovi prodotti e sulle prime iniziative, Andy sarà un leader eccezionale e ha la mia piena fiducia".

"Se viene fatta bene, un’invenzione, per quanto sorprendente, qualche anno dopo diventa normale", ha aggiunto. "La gente comincia a sbadigliare. Ma quello sbadiglio è il più grande complimento che un inventore possa ricevere. Quando guardate i nostri risultati finanziari, quello che state vedendo in realtà sono i risultati cumulativi a lungo termine di quell’innovazione. In questo momento vedo Amazon al massimo della sua capacità di inventiva e ciò rende questo momento quello ideale per questa transizione".

Chi è Andy Jassy, il nuovo Ceo di Amazon

Nella seconda metà del 2021 lascerà quindi il ruolo di Ceo della società a Andy Jassy, attualmente a capo di Amazon Web Services (AWS), la società di Amazon che si occupa di fornire sistemi di cloud computing. Jassy ha 53 anni, è nato a Scarsdale nello stato di New York, e lavora in Amazon dal 1997. Ha studiato economia ad Harvard, e lavorato per un po’ di tempo come responsabile commerciale dell’Harvard Crimson. Ma ha subito trovato lavoro ad Amazon, che in quel momento si stava declinando da piccolo e-commerce di libri, al colosso di oggi.