Cosa riservano i prossimi mesi per gli appassionati del rock? Tanta roba, non c’è che dire. Tanti dischi e progetti attesi da tempo. Già i Radiohead, spiazzando un po’ tutti, hanno diffuso il nuovissimo The Kings of Limbs, aprendo in qualche modo la stagione dei grandi ritorni. Che ha nel nuovo disco dei R.E.M. un altro attesissimo appuntamento.

REM

Stipe e soci si ripresentano alla ribalta con Collapse Into Now, registrato in parte nei mitici Hansa Studios di Berlino (dove sono stati costruiti antichi capolavori come Heroes di David Bowie, Your Funeral… My Trial di Nick Cave e Achtung Baby degli U2). In distribuzione dal 7 marzo, l’album della band di Athens esce in un momento particolare della loro carriera: con questo disco, termina infatti il loro contratto con la Warner. Nel “cast” nomi illustri come Patti Smith e Eddie Vedder dei Pearl Jam.

Vasco Rossi

Del nuovo album di Vasco Rossi si è già parlato a lungo. E’ in ogni caso fissata per il 29 marzo la sua rentrée sul mercato discografico, con 12 brani nuovi di zecca (tra cui L’aquilone e Il manifesto futurista della nuova umanità, oltre al singolo Eh già che circola in Rete da qualche settimana). Vasco ha anche già prenotato per ben 4 serate lo Stadio San Siro di MIlano (16/17 e 21/22 giugno) e il 1° luglio lo Stadio Olimpico di Roma per il suo nuovo Kom Tour.

Nuovo album per i Green Day, titolo - fuori di metafora, come loro abitudine - Awesome As Fuck in uscita il prossimo 22 marzo. Il disco (distribuito in un’edizione ricca Cd+Dvd) racchiude le registrazioni dei concerti del tour mondiale che ha fatto seguito al fortunato album 21st Century Breakdown del 2009. A fare da apripista c’è stata (a S.Valentino... ) la pubblicazione del singolo Cigarettes and Valentines suonata per la prima volta sul palco di Denver lo scorso anno.

Aria di consacrazione per una band che in Italia deve forse fare ancora il salto di qualità definitivo: i Foo Fighters. La formazione dell’ex-Nirvana Dave Grohl è in uscita il 12 aprile con Wasting Light, 11 nuovi brani, preceduti dal singolo Rope.

AcDc

Altro atteso ritorno (per maggio, con ogni probabilità), dopo il successo della colonna sonora di Iron Man 2 è quello degli Ac/Dc. Veterani dell’heavy metal, e campioni di vendite in ogni angolo del Pianeta, gli australiani si riproporranno in veste live. Il 17esimo della loro discografia sarà infatti un album interamente dal vivo - secondo quanto anticipato direttamente dal cantante Brian Johnson (63 primavere portate alla grande) registrato in occasione dell’ultimo tour, in particolare vengono riprese le esibizioni all'Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti di Buenos Aires, conosciuto anche come stadio River Plate.

Red Hot Chili Peppers

Non è ancora fissata la data per il nuovo dei Red Hot Chili Peppers, ma la certezza è che sarà uno dei dischi più attesi dell’intera annata. Il leader Anthony Kiedis ne ha comunicato il titolo provvisorio: Dr Johnny Skinz's Disproportionately Rambunctious Polar Express Machine-head; che, vista la lunghezza, ha tutta l’aria di essere provvisorio... Un lavoro che sarà certamente influenzato dal fatto che John Frusciante è uscito (di nuovo) dal gruppo. La produzione è affidata a un numero uno già al loro fianco in precedenza come Rick Rubin. Ma si parla in ogni caso di una nuova rivoluzione nel loro sound.

Lenny Kravitz

In estate sarà invece in distribuzione Black and White America, il nuovo disco di Lenny Kravitz, tutto registrato alle Bahamas. Canzoni che spaziano furbescamente, come sempre, dal rock al funk per fare incursioni nel pop, nell’R&B e nel blues.

Ma la primavera 2011 saluterà anche il ritorno di una delle band più apprezzate della pop-wave americana, i Cars di Rick Ocasek. Il nuovo album Move Like This, registrato tra Los Angeles e New York segnerà il ritorno della formazione dopo circa 24 anni...

E concludiamo con un’altra bella notizia, i Soundgarden di Chris Cornell - probabilmente la migliore tra le band di Seattle di inizio anni ‘90 - darà seguito alla recente reunion con un nuovo disco anticipato sul sito ufficiale soungardernworld.com forse in arrivo entra la fine dell’anno.