Nella foto la consegna del Golden Globe per The Revenant , premiato come Miglior film drammatico © Getty Images

Orgoglio italiano ai Golden Globes 2016: Ennio Morricone ha vinto il premio per la miglior colonna sonora con il film The Hateful Eight di Quentin Tarantino. Si tratta del terzo Globe nella carriera del maestro italiano, oggi 87enne. «Per quel che mi riguarda Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema, ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert», ha commentato Tarantino, che ha ritirato il premio a nome del maestro, assente alla cerimonia. «Ennio Morricone non ha mai vinto un premio singolo per uno dei film che ha fatto. Ha vinto in Italia, ha vinto alla carriera, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso. Voglio salutare anche sua moglie… Grazie, ciao! (in italiano, ndr )».

DI CAPRIO MATTATORE. Quanto al resto dei premi, fa incetta di Globes il film The Revenant interpretato da Leonardo Di Caprio: tre le statuette, come miglior film drammatico, miglior attore protagonista e migliore regia (Alejandro Gonzalez Inarritu). Nella sezione comedy/musical primeggia invece The Martian (miglior film) che si aggiudica anche la statuetta per il miglior attore protagonista (Matt Damon). Il premio come miglior attrice protagonista di comedy è andato alla 25enne Jennifer Lawrence per Joy , mentre una meravigliata Kate Winslet ha ricevuto il Globe come attrice non protagonista (tutti i generi) del film Steve Jobs : «Sono estremamente sorpresa!». A Sylvester Stallone il premio come miglior attore non protagonista, per Creed : «Voglio ringraziare Rocky Balboa, il migliore amico immaginario che io abbia mai avuto». Inside out ha invece sbaragliato i concorrenti nella categoria di Miglior film di animazione, mentre il miglior film straniero è Il figlio di Saul . Nessun riconoscimento per Carol , nonostante fosse la pellicola con il maggior numero di candidature (5).

SBANCA MR ROBOT. Per quanto riguarda le categorie televisive, torna a casa a bocca asciutta Game of Thrones . Riceve il dovuto riconoscimento la serie rivelazione dell’anno Mr Robot : miglior serie Tv drama e miglior attore non protagonista, andato al redivivo Christian Slater. Mozart in the jungle primeggia invece nella sezione comedy/musical, sia come miglior titolo sia come miglior attore protagonista. Ma è la categoria film Tv/miniserie a riservare più sorprese: il Globe per il miglior titolo ha visto Wolf Hall avere la meglio sui gettonati Fargo , America Crime , American Horror Story: Hotel , e Flesh and bone . Infine il premio come miglior protagonista di una miniserie è andato alla cantante Lady Gaga, per American Horror Story: Hotel . Di seguito, tutti i premi.

MIGLIOR FILM DRAMMATICO: 
- Redivivo – The Revenant
MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE: 
- Sopravvissuto – The Martian
MIGLIOR REGISTA: 
- Alejandro Gonzalez Iñarritu, The Revenant
MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO: 
- Leonardo DiCaprio, The Revenant
MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO: 
- Brie Larson, Room
MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE: 
- Matt Damon, Sopravvissuto –The Martian
MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE: 
- Jennifer Lawrence, Joy
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: 
- Sylvester Stallone, Creed
MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: 
- Kate Winslet, Steve Jobs
MIGLIOR SCENEGGIATURA: 
- Steve Jobs: Aaron Sorkin
MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE: 
- Ennio Morricone, Hateful Eight
MIGLIOR CANZONE ORIGINALE: 
- Writing’s On The Wall, SPECTRE
MIGLIOR FILM STRANIERO: 
- Il figlio di Saul
MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: 
- Inside Out