Prada assegna un premio extra di 1.500 euro a tutti i suoi dipendenti

Mai come ora, Prada appare agli occhi di molti lavoratori come un’azienda appetibile. La holding italiana ha deciso, infatti, di assegnare un premio una tantum di 1.500 euro a tutti i suoi 4mila e più dipendenti operanti in Italia, che potranno utilizzarlo per l’acquisto di beni o servizi utili alle necessità personali e delle loro famiglie. Il bonus verrà assegnato a dicembre 2018, ma sarà spendibile per tutto il 2019, e fa parte di un piano di “welfare” aziendale di ampio respiro, che fra le altre cose prevede la possibilità di convertire in “welfare” i premi di risultato: così invece di percepire il premio lordo, e quindi tassato, i lavoratori potranno spendere l’intera somma del premio in una o più voci a loro scelta. Del resto, Patrizio Bertelli, co-amministratore delegato, aveva annunciato che fra le sue priorità c’era anche quella di aumentare le entrate dei suoi dipendenti, dar più valore ai loro stipendi e stare vicino alle loro famiglie, per dimostrare la gratitudine della società al loro ineguagliabile apporto.

Ecco cosa potranno acquistare con il bonus i dipendenti di Prada

La misura interessa i 18 stabilimenti produttivi dislocati in cinque regioni italiane, tutti gli uffici e negozi del gruppo in Italia. I dipendenti di Prada potranno utilizzare questi 1.500 euro tramite un’intranet aziendale ma anche all’esterno. In che modo? Per coprire parte dei costi delle scuole o dell’asilo nido, per l’assistenza medica, per i centri estivi di bambini e ragazzi, per i trasporti pubblici, o anche per occasioni di svago come teatri, musei, palestre e viaggi. Non è nemmeno escluso che questo premio una tantum per i risultati positivi raggiunti diventi una costante della retribuzione futura.