Damiani proprietario unico di Venini

Il gruppo Damiani è diventato proprietario unico di Venini con l’acquisizione dell’ultima trance del pacchetto azionario che era ancora in possesso dei precedenti azionisti, alcuni dei quali continueranno a collaborare con l’azienda. Si conclude così il primo step del progetto di Damiani di rilanciare la storica vetreria artistica, salvaguardare la tradizione vetraia muranese e tutelare il patrimonio territoriale e manifatturiero.

Questo percorso, si precisa in una nota, era iniziato con l’acquisizione da parte della società Damiani della maggioranza del marchio Venini: Guido, Giorgio e Silvia Damiani, nipoti del fondatore del brand di alta gioielleria, avevano scelto di intraprendere una nuova sfida e investire nella fornace poiché avevano individuato nei valori e nell’heritage del marchio una grande attinenza con la storia e la mission del brand Damiani. L’obiettivo dei tre fratelli era, ed è tutt’ora, quello di dare un nuovo impulso a una delle più autentiche eccellenze del made in Italy e, nello specifico, del made in Murano, dove da quasi cent’anni la vetreria Venini produce le proprie opere.

Per Venini si punterà a un consistente piano di sviluppo estero, specie nei mercati asiatici che dimostrano un notevole interesse per ciò che rappresenta il marchio in termini di contenuti artistici e valoriali.