La sfilata della collezione Burberry Prorsum autunno/inverno 2013

Cosa hanno in comune Burberry, Dior, Louis Vuitton e Chanel? Sono marchi della moda conosciuti e apprezzati a livello globale. Certo, ma non solo. Sono anche i fashion brand più social del Web. Se Burberry e Dior sono i marchi più seguiti rispettivamente su Facebook e Twitter, Louis Vuitton e Chanel risultano infatti essere i più “social engaging”, ovvero quelli capaci di produrre coinvolgimento effettivo degli utenti. A certificarlo la classifica “Top 10 Fashion Brand on Social Network” di Reputation Manager, leader in Italia nell’analisi della reputazione on line dei brand e delle figure di rilievo pubblico.

Esaminando il dettaglio della classifica si nota che la fan page di Facebook più seguita è quella di Burberry (14.781.393 fan totali), seguita da quella di Louis Vuitton (12.744.602) e quindi di Dior (11.293.101). Seguono Gucci (10.157.152), Chanel (8.560.000) e Calvin Klein (6.510.401).

Invece su Twitter è Dior l’account con il maggior numero di follower (1.635.240), che precede di poco Burberry ( 1.623.854). Terzo Chanel, seguito da 1.355.581 utenti e quindi quarto Yves Saint Laurent (1.162.527). Più distaccati Gucci con (654.008) e Dolce & Gabbana (559.541).

Se però si prende in considerazione l’indice di engagement si evince che il brand con il maggior “social engaging” su Facebook è Louis Vuitton con una media di 17.488 reazioni degli utenti ad ogni post pubblicato dall’amministratore della pagina, seguito da Burberry (16.197 reazioni per post) e Chanel (15.255 reazioni per post). Dior è al quarto posto (14.603) e precede Giorgio Armani (6.320), Gucci (6.093) e Calvin Klein (5.502).

Su Twitter invece il brand che stimola più di tutti la reazione degli utenti è Chanel con 157 reazioni medie tra retweet e mentions da parte degli utenti su ogni tweet del brand, seguito da Yves Saint Laurent (99) e Dior (54). Fuori dal podio Ralph Lauren (18), Gucci e Calvin Klein (7) e quindi Burberry (6).