Le 10 migliori aziende in cui fare uno stage

Non tutti gli stagisti passano la loro giornata a fare fotocopie, sono sottopagati e sfruttati e non hanno alcuna prospettiva di assunzione. In alcune aziende la realtà è molto diversa e il periodo di prova rappresenta una reale opportunità di crescita e guadagno. Quali? Per esempio Everis, Spindox, Medtronic, Ferrero, Nike Group, SDG, BIP, Danone, EY, Nestlé. Sono loro, infatti, le dieci imprese che hanno vinto gli AwaRdS 2019, promossi dalla Repubblica degli Stagisti, che premiano le realtà che offrono stage a regola d’arte. La società di consulenze Everis e la multinazionale dolciaria Ferrero sono le migliori dal punto di vista finanziario: in entrambi i casi gli stagisti hanno diritto a un rimborso spese mensile di 1.000 euro. Inoltre, Everis offre anche buoni pasto da 5,29 euro e notebook aziendale, mentre in Ferrero gli stagisti hanno diritto a mensa gratuita, laptop e accesso allo sportello commissioni. A vantare il miglior tasso di assunzione post stage è, ancora una volta, Everis, insieme a Spindox e Medtronic. Le tre aziende, lo scorso anno, hanno assunto oltre il 90% degli stagisti ospitati, offrendo loro un contratto di 12 mesi. Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro per la “miglior performance di assunzioni dirette di giovani” sono le due società di consulenza SDG e BIP: la prima nel 2018 ha assunto 56 giovani under 30, senza farli passare prima da uno stage, la seconda ha assunto 279 under 30 su un organico di 1.774 dipendenti.

Nike Group vince il premio “super-speciale piccola impresa”: garantisce, infatti, un rimborso spese di 1.000 euro al mese, nel 2018 ha offerto un contratto a oltre il 90% degli stagisti e, nello stesso periodo, ha anche assunto otto under 30 senza alcun periodo di prova. Fra la migliori aziende in cui fare stage c’è poi Danone, che ha deciso di estendere anche agli stagisti il welfare aziendale, aggiudicandosi così il primo posto nella categoria “welfare per gli stagisti”. Infine, la società di consulenza EY conquista il premio “speciale women in stem”, per la sua iniziativa di aumentare gli inserimenti al femminile, mentre Nestlé e Danone Company conquistano l’AwaRdS “speciale lavoro agile”, avendo partecipato alla settimana del lavoro agile indetta dal Comune di Milano per diffondere lo smart working.