Apple iPhone X: lo smartphone più venduto nel primo trimestre 2018

Gli scettici avevano soffiato sul mare dove Apple navigava con il suo transatlantico con l’idea che prima o poi la nave avrebbe imbarcato acqua, ma così non è stato. Al lancio dell’iPhone X lo scorso autunno non pochi analisti e commentatori si erano dimostrati preoccupati per le sorti del colosso di Cupertino, criticando il nuovo smartphone per l’eccessivo costo e le caratteristiche tecniche non tutte ai vertici di categoria. In quella occasione Tim Cook tirò dritto e con lui una vasta pletora di appassionati della mela morsicata. Ora con i dati dell’ultima trimestrale di Apple, la prima del 2018, dimostrano che l’azienda fondata da Steve Jobs gode di ottima salute.

Nei primi tre mesi dell’anno i profitti di Apple sono arrivati a quota 61,1 miliardi di dollari, il 16% in più rispetto allo stesso trimestre del 2017 e a trainare la volta c’è proprio il nuovo smartphone. Secondo le stime di Strategy Analytics, nei primi 3 mesi dell’anno sono stati venduti oltre 16 milioni di iPhone X, prendendosi lo scettro del cellulare più venduto al mondo.

Il dato è già di per sé significativo, ma lo è a maggior ragione considerando le buone prestazioni avute nel precedente trimestre, quello natalizio. Ovvero l’iPhone X ha venduto e continua a vendere nonostante il suo prezzo elevato. Secondo gli analisti della società del Massachusetts, Apple avrebbe piazzato complessivamente 50 milioni di unità del suo modello X e male non sono andati neppure gli altri prodotti della scuderia.

Nonostante questi lusinghieri risultati l’iPhone X potrebbe non essere più prodotto. Secondo una notizia riportata dalla CNBC che cita fonti dell’analista Neil Campling di Mirabaud, l’ammiraglia di Apple potrebbe esaurire il suo ciclo già quest’anno con le vendite dei soli prodotti a magazzino.