L’effetto Meg Whitman, recentemente salita alla guida di Hp, comincia a far vedere i primi frutti. Il gruppo statunitense Infatti ha fatto marcia indietro sullo spin-off della divisione Pc, fortemente voluto dal precedente Ceo, Leo Apotheker e che ha sollevato molte perplessità nel mercato. Il gruppo ha valutato l’apporto positivo che la divisione Psg garantisce ad HP sia in termini finanziari che al prestigio del brand e allo stesso tempo ha considerato i notevoli investimenti necessari perché attraverso lo spin-off la divisione possa operare in autonomia e ha deciso di tornare sui suoi passi.
In un comunicato ufficiale Meg Whitman presidente e chief executive officer di Hp ha dichiarato: “Hp ha oggettivamente valutato l’impatto finanziario e operativo dello spin-off di PSG. È chiaro che dopo la nostra analisi tenere all'interno di HP la divisione PSG è la cosa più giusta per i consumatori, per i nostri partner, per gli azionisti e per i dipendenti”.