La corsa ai regali di Natale è già iniziata da qualche settimana: si è aperto quindi uno dei periodi più redditizi per molti commercianti, in particolare per i rivenditori che operano online.

Come conferma una recente indagine condotta dalla Global Media Platform Teads, infatti, quest’anno il 64% degli acquisti natalizi verrà effettuato online e in particolare da dispositivi mobili.

I retailer online devono essere quindi pronti ad affrontare questo periodo. Come? Innanzitutto sfruttando al meglio le opportunità messe a disposizione dal web e in particolare gli annunci sui motori di ricerca. La maggior parte degli utenti inizia la ricerca di regali su Google, quindi durante le feste è importante essere presenti con i propri annunci per ottenere maggiore visibilità e intercettare potenziali acquirenti.

Giocare d’anticipo rispetto ai concorrenti è sicuramente utile per ottenere dei buoni risultati, ma non basta per sbaragliare la concorrenza: qualche indicazione in questo senso arriva però proprio da Google che in una recente nota ha condiviso una serie di consigli per aiutare i rivenditori online a prepararsi al meglio per questo periodo.

Secondo Fionnuala Meehan, VP EMEA di Google Marketing Solutions, “i rivenditori di maggior successo sono spesso quelli che prevedono la domanda, comprendono la mentalità degli acquirenti e pensano lateralmente".

Ma vediamo più nel dettaglio i precetti di big G.

Anticipa le esigenze degli acquirenti

Una prima indicazione riguarda proprio la capacità di intercettare i bisogni degli utenti. E non solo le necessità più prevedibili come la carta da regalo.

Secondo le analisi effettuate da Google, ad esempio, a partire dal 3 dicembre le ricerche online per “pastiglie contro l’indigestione” cominciano a crescere fino a raggiungere il picco tre settimane dopo, proprio alla vigilia di Natale.

Al retailer quindi il compito di analizzare nel dettaglio i propri prodotti e intuire quale possa rivelarsi utile nei giorni di festa, personalizzando gli annunci per catturare l’attenzione degli utenti.

Chi ben comincia è a metà dell’opera

Attivare le campagne online sin dalla prima fase delle ricerche natalizie è essenziale per assicurarsi una buona visibilità, ma bisogna garantire la propria presenza per tutto il periodo delle feste e non dimenticare gli acquirenti dell’ultimo minuto.

Tra il 18 e il 23 dicembre per esempio si registra un picco di ricerche del tipo “dove comprare”: distribuiamo quindi il nostro budget di marketing per tutto il mese di dicembre e controlliamo di avere prodotti a sufficienza in magazzino.

Non lasciarti dimenticare

Il 40% di chi fa ricerche da mobile abbandona il sito senza acquistare realmente il prodotto desiderato. Si tratta di un bacino di potenziali clienti molto interessante per i retailer.

Il consiglio di Google è di prevedere delle campagna di remarketing, mostrando agli acquirenti le immagini del prodotto ricercato: un ottimo modo per chiudere il processo di vendita e non farsi scalzare da altri rivenditori.

L’incognita magazzino

“Bello, mi piace, lo compro. E se non dovesse arrivare in tempo?”. È capitato a tutti di farsi questa domanda prima di acquistare un regalo online.

Come spiega Google, per il 41% dei consumatori gli e-shop dovrebbero fornire indicazioni più chiare sulla disponibilità dei prodotti e sui tempi di consegna.

In questa fase quindi è importante aggiungere al proprio sito l’informazione sui livelli di magazzino e aggiornare frequentemente il dato con le disponibilità effettive. I visitatori si sentiranno molto più tranquilli nell’effettuare il proprio acquisto.

Non dimenticare i clienti vicini

Molte strategie di web marketing tralasciano la dimensione locale. Si tratta di un grave errore secondo Google, visto che tre clienti su quattro fanno visita a un negozio dopo aver cercato informazioni online.

Sfruttiamo quindi al meglio la geolocalizzazione degli annunci, facendo attenzione a investire il giusto budget nella nostra area. Senza dimenticare le opportunità messe a disposizione da un canale come Google My Business.

Fedeltà e innovazione

Nel 2017 il 50% degli acquirenti online ha scelto il prodotto di un rivenditore che non conosceva: Google ci invita quindi ad attirare l’attenzione di nuovi potenziali clienti attraverso gli annunci Shopping, che permettono di visualizzare una foto del prodotto cercato, dando anche indicazioni sul prezzo e altri dettagli.

Speriamo quindi che questo Natale sia il più redditizio di sempre. Con i consigli di Google.