Con il nuovo anno i principali canali pubblici tedeschi, Ard e Zdf, rinunciano – volontariamente – agli spot dopo le 20 e, di conseguenza, a 60 milioni di euro di introiti. Per legge, solo le reti private potranno trasmettere pubblicità. Una misura che serve a salvare giornali e riviste, che non hanno sovvenzioni, ma vengono tutelati da norme che contingentano la pubblicità televisiva o radiofonica, che non può superare il 50% del totale.
Da ora in poi, la Tv pubblica rinuncerà anche alla pubblicità occulta durante i telefilm, mentre gli sponsor saranno permessi solo nei grandi eventi, come Olimpiadi o Campionati europei o mondiali di calcio.