La formula del suo successo sarà pure segreta, eppure continua a garantire a Coca Cola una fortuna senza pari. La celebre bevanda a base di cola è titolare di un marchio che con i suoi oltre 71 miliardi di dollari di valore stimato continua a essere il brand di maggiore valore in tutto il mondo. Per il dodicesimo anno consecutivo Coca Cola è infatti al vertice della Best Global Brands, la classifica dei 100 brand globali a maggiore valore economico. Giunta alla sua dodicesima edizione la classifica di Interbrand stima, in termini monetari, quanto vale un brand, quanto è capace di produrre ricchezza all’azienda che ne è titolare. Se Coca Cola mantiene saldamente il comando, incrementando il valore del suo brand di 2 punti percentuali, nulla cambia circa le altre posizioni di vertice. IBM e Microsoft si confermano in seconda e terza posizione con marchi i cui valori registrano però comportamenti diversi: se IBM (69,905 miliardi di dollari) segna un +8%, per Microsoft la variazione è a segno negativo (-3%) e il brand si ferma a 59,087 miliardi. Quasi immobile anche la top ten, con le posizioni tutte riconfermate ad eccezione della numero 8 dove Apple prende il posto di Nokia (nel 2010 unica azienda non statunitense in classifica). Mentre il brand della mela morsicata cresce del 58% a 33,492 miliardi di dollari, il marchio finlandese perde il 15% del suo valore e scivola dalla ottava alla 14esima posizione.

La classifica completa 2011

E l’Italia? Come nel 2010 il Bel Paese continua a essere rappresentato da brand del lusso. Confermati i tre marchi già presenti nella passata edizione della classifica. Gucci con un brand in crescita del 5% sale a 8,763 miliardi di dollari e passa dalla 44esima alla 39esima posizione. In crescita, anche se molto in basso in classifica, gli altri due brand: Armani (93esimo con 3,794 miliardi di dollari) e Ferrari in penultima posizione con 3,591 miliardi.

La classifica Interbrand 2010