Italia Independent: rosso da 24 milioni di euro nel 2021

Lapo Elkann con indosso un paio di occhiali Italia Independent

Si è chiuso con una perdita superiore ai 24 milioni di euro il 2021 del gruppo Italia Independent, società di cui Lapo Elkann è il principale azionista. Il rosso, come si precisa nella nota del gruppo in cui si illustrano i dati di bilancio, è di ben superiore ai 2,81 milioni di euro di perdite registrate nel 2020 a conseguenza di svalutazioni e accantonamenti per 18,12 milioni di euro.

A livello di risultati, si registra comunque un lieve aumento di fatturato per la società di eyewear e prodotti lifestyle, che nel 2021 si è attestato a 11,5 milioni (+1,7%). “Nonostante lo sforzo profuso dal management e il supporto finanziario del principale azionista Lapo Elkann, che ha immesso nell’arco di cinque anni risorse per oltre 25 milioni di euro, del socio Creative Ventures e del mercato, la società controllata Italia Independent non è stata in grado di raggiungere i risultati ipotizzati nei vari business plan”, si legge nella nota del gruppo. “Inoltre, alle difficoltà di Italia Independent si sono aggiunte circostanze esterne e imprevedibili che hanno aggravato la situazione (Covid, contesto macro-economico e rischi geo-politici)”.

Il consiglio di amministrazione ha verificato la possibilità di ottenere dagli azionisti di riferimento la disponibilità a intervenire in un’operazione di aumento di capitale a pagamento destinato non solo a sanare le perdite dell’azienda, ma anche a supportarne il risanamento, perseguendo un percorso di ristrutturazione tanto del business aziendale quanto dei debiti, tenuto conto che non appare possibile raggiungere il risanamento del gruppo mantenendo l’attuale modello di business

Il percorso di risanamento, si precisa, prevede per Italia Independent Group un intervento per la ristrutturazione del suo indebitamento e, per Italia Independent, l’attivazione di un piano di ristrutturazione aziendale attraverso la modifica del modello di business, una significativa riduzione del perimetro delle attività aziendali e la ristrutturazione dei debiti nell’ambito della procedura, non giudiziale e in continuità aziendale. Lapo Elkann ha manifestato la propria disponibilità a intervenire con risorse proprie per supportare i piani di risanamento.