Le azioni (e le aziende) che fanno davvero guadagnare in Borsa

Quali sono le azioni che fanno davvero guadagnare in Borsa? Non parliamo di speculazione, né di insider trading via app , l'ultimo male di Wall Street scoperto dalle autorità finanziarie. Parliamo di dividendi, frutto di investimenti oculati in aziende in ottima salute. Secondo l’indice Janus Henderson Global Dividend, si prepara un alluvione di soldi sugli investitori: si parla di 447,5 miliardi di dollari di monte cedole distribuito nel corso del secondo trimestre del 2017: una cifra record, crescita del 5,4% rispetto all’anno scorso. 

DIVIDENDI, ECCO LE AZIENDE CHE FANNO DAVVERO GUADAGNARE IN BORSA

Il dato record è stato realizzato grazie a trimestrali record negli Stati Uniti, in Giappone, Svizzera, Paesi Bassi, Belgio, Indonesia e Sud Corea. Segno positivo in tutti i settori, ma in particolare c'è da registrare il ritorno alle cedole da parte della banche, che pesano per metà dell'incremento complessivo globale. Unico calo nel settore delle telecomunicazioni. In testa c'è sempre Nestlé, mentre rispetto a cinque anni fa sul podio tornano Zurich e Hsbc, che scalzano Sanofi e China Mobile. Crescono telefonia e auto, in calo i petroliferi.

Pochi sorrisi in Italia, dove si registra un dato in pesante controtendenza: -19%, a 8,3 miliardi. Pesano i mancati pagamenti di cedole da parte di Unicredit per il 2016 e la "rateizzazione" dei dividenti di Enel tra gennaio e luglio (il Belpaese sarebbe comunque fermo a -0,8% anche riequilibrando questo dato). Unica azienda tricolore è Intesa Sanpaolo al 18esimo posto, mentre nel 2012 Eni era 15esima.

«Il primo semestre del 2017 è stato più brillante del previsto e il secondo promette altrettanto bene», spiega Alex Crooke, Responsabile Global Equity Income di Janus Henderson, sottolineando anche che «il dollaro è sceso ancora rispetto a molte valute dal nostro ultimo rapporto, dunque se resterà su questi livelli non agirà più da freno al dato complessivo nel resto dell’anno». 

Le 20 aziende con le cedole più ricche oggi (2° trimestre 2017) e nel 2012 

Posizione

2017 (2° trimestre)

2012 (2° trimestre)

1 Nestlé Nestlé
2 Zurich Insurance Group Sanofi
3 Hsbc Holdings China Mobile
4 Sanofi Deutsche Telekom
5 Allianz Statoil
6 Bnp Paribas Commonwealth Bank of Australia
7 National Grid Telefonica
8 Anheuser-Busch In Bev Daimler
9 Daimler Baf
10 Commonwealth Bank of Australia Ecopetrol
11 Samsung Electronics Zurich Insurance Group
12 Costc Wholesale British American Tobacco
13 Apple Wal-Mart Stores
14 Exxon Mobil Exxon Mobil
15 China Mobile Eni
16 Toyota Motor Corporation Allianz
17 Deutsche Telekom Orange
18 Intesa Sanpaolo E.On
19 Wal-Mart Stores Banco Santander
20 Basf At&t
Ammontare dividendi (mld dollari) 74,4 65,5
Quota sul totale 17% 18%

Fonte: Janus Henderson